domenica 27 maggio 2012

Non solo Kate...

Sarà che la duchessa di Cambridge,Catherine Middleton,è entrata a far parte della dinastia più famosa al mondo,vuoi per storia e gossip,( a proposito vi invito a visitare il nuovo blog di Alice "Kate the duchess of Cambridge") è la principessa su cui oggi sono puntati tutti i riflettori,eppure non è l'unica principessa nota...


Maddalena di Svezia (1982),figlia del re Gustavo XVI di Svezia,è tra le più belle principesse del mondo,ed anche la più ambita,ambasciatrice dell' UNICEF,è 4° in linea di successione al trono.




Vittoria di Svezia (1977),sorella della precedente,ed principessa ereditaria al trono.Vittoria è amatissima   dal popolo,anche per aver avuto un passato sofferto,secondo indiscrezioni anche  per la troppa bellezza della sorella e della madre.Eppure oggi è la principessa più stimata e dolce.




Charlène di Monaco (1978),moglie del principe Alberto II di Monaco,bella anche lei quanto a volte triste.




Charlotte Casiraghi (1986),figlia di Carolina di Monaco,4° in linea di successione,è sicuramente la più bella principessa al mondo,avendo la bellezza della madre è un po' il fascino della nonna Grace Kelly.Peccato non sia sempre stilisticamente perfetta ma lei vuole essere una ragazza qualunque...




Pauline Ducruet (1994),figlia di Stéphanie di Monaco,8° in linea di successione,è la giovanissima,nuova bellezza del Principato.






Letizia di Spagna (1972),moglie dell'erede al trono Felipe di Spagna,una principessa grintosa e determinata all'inizio ma oggi molto compassata purtroppo.




Mette-Marit di Norvegia (1973),moglie del principe ereditario Haakon di Norvegia.Sicuramente la vera Cenerentola,visto il suo passato di umili origini e abuso di sostanze stupefacenti.Lei dice di essere guarita grazie all'amore.




Mary di Danimarca (1972),moglie del principe erede Frederick di Danimarca,"la chiamano la sorella gemella di Kate."




Maxima dei Paesi Bassi (1971),moglie dell'erede al trono Guglielmo Alessandro dei Paesi Bassi,famosa per il suo splendido sorriso.




Mathilde di Brabante (1973),moglie dell'erede al trono del Belgio Filippo.Diverrebbe la prima regina belga.





Alexandra di Lussemburgo (1991),figlia del granduca di Lussemburgo Enrico.





Sirivannavari Nariratana di Thailandia (1987),figlia del principe ereditario Maha Vajralongkorn di Thailandia,è una delle reali meglio vestite.E' anche stilista.





Srirasmi di Thailandia (1971),moglie del principe ereditario Maha.




Pengiran Anak Sarah del Brunei (1987),moglie del principe erede dei Brunei Al-Muhtdee Billah.





Masako Owada di Giappone (1963),moglie del principe ereditario Naruhito del Giappone,la famosa "principessa dagli occhi tristi".




Lalla Salma del Marocco (1978), bella principessa moglie del re Mohammed VI .



Theodora di Grecia e Danimarca (1983),principessa esiliata figlia dell'ex re di Grecia Costantino II.




Tsuguko di Takamado (1986),figlia del principe Takamado,una delle più ammirate principesse giapponesi.




Maitha bint Mohammed bin Rashid Al Maktoum (1980),figlia dello sceicco Mohammed bin Rashid  di Dubai.Principessa atleta di karate e taekwondo




Iman bint Al-Hussein di Giordania (1983),figlia del re Hussein di Giordania.Sorella di Abdullah II.




Sikhanyiso Dlamini di Swaziland (1987),figlia del re Mswati di Swaziland (Sud Africa).





Beatrice ed Eugenia di York (1988,1990),figlie di Andrea di York,le principesse più note nel mondo...


venerdì 18 maggio 2012

Ancora qualcosa sulle sorelle Brontë...



Con la fortuna del personaggio e delle opere di Jane Austen (1775-1817),si è notata una riscoperta di tutte quelle autrici che nel lungo periodo della regina Vittoria (1837-1901) videro il loro trionfo: Mary Shelley (1797-1851) con il suo "Frankenstein",George Eliot (1819-1880) con "Il Mulino sulla Floss",Charlotte (1816-1855),Emily (1818-1848),Anne Brontë (1820-1849) con "Jane Eyre","Cime Tempestose","Agnes Grey".




Certamente le sorelle Brontë sono quelle che hanno riscosso maggior successo (tanto da rivaleggiare con la Austen),dovuto alle loro vite solitarie,l'alone di mistero,ai romanzi e alle loro indagini sulla coscienza femminile che si stavano facendo strada e che tanto erano care alla scrittrice americana Louisa May Alcott (1832-1888).


Adattamenti:

"Jane Eyre"- Se vi è piaciuto il romanzo di Charlotte Brontë,vi consiglio la lettura di "Piccole Donne" della Alcott,a lungo si è parlato della somiglianza / diversità tra Jo March / Jane;oppure un romanzo ispirato alla trama e all'atmosfera di quest'opera è "Rebecca,la prima moglie" della scrittrice Daphne du Maurier,da cui è stato tratto l'omonimo,bellissimo film di Alfred Hitchcok del 1940 con Joan Fontaine e Laurence Oliver.
Filmograficamente nonostante l'apprezzato ultimo film di Cary Fukunaga,sono ancora rimasta legata a quello di Zeffirelli del 1996 con la brava Charlotte Gainsbourg e William Hurt.

"Rebecca,la prima moglie"


"Cime Tempestose" - Una figura simile (ma con minor potenza ed espressività) a Heathcliff è Tempest,nel "Lungo,Fatale Inseguimento d'Amore" della Alcott;Sylvia Plath ne compose una poesia "Wuthering Heights".
"La Voce nella Tempesta"


Il film che mi è piaciuto è quello del 1939,del regista William Wyler,uscito in Italia col titolo "La Voce nella Tempesta" con Merle Oberon e l'onnipresente Laurence Oliver.Mia Martini riadattò nel 1983 una canzone di Kate Bush su "Wuthering Heights".

lunedì 14 maggio 2012

Emily Bronte: "Il fascino della brughiera"

Per la "Settimana Delle Brontë",ho voluto riproporre un post di qualche mese fa sulla vita di Emily,il vero genio assoluto della famiglia,troppo spesso messa all'ombra della sorella Charlotte.








"Il mio amore per Linton è come il fogliame nei boschi.Il tempo lo cambierà,lo so bene,come l'inverno cambia gli alberi...Il mio affetto per Heathcliff è come le eterne rocce sottostati...una fonte di scarsa felicità visibile,ma una fonte indispensabile.Nelly,io sono Heathcliff..."("Cime Tempestose")








1847.Sono passati dieci anni dall'inizio di quell'epoca che verrà definita "vittoriana" (1837-1901),e in quell'anno fu pubblicato un romanzo,"Cime Tempestose",che la critica definì "perverso,brutale,cupo".
Oggi nonostante sia ritenuto uno dei massimi capolavori inglesi,l'unica opera di Emily Bronte è ancora poco capita,poco amata,rispetto a "Jane Eyre",il romanzo della sorella Charlotte.Ma se Charlotte aveva il talento,Emily aveva il genio,e qualche volta il genio ha la meglio sul talento.

Emily Jane nasce nel 1818 a Thorton,quinta figlia di un reverendo inglese,Patrick Brunty o Branty che romanticamente cambia il suo cognome in Bronte e di Maria Branwell,figlia di commercianti impoveriti.
I sei figli (Maria,Elizabeth,Charlotte,Branwell,Emily e Anne) vengono notevolmente influenzati dalla coppia e ne assorbono l'amore per la letteratura del padre e la "foga sentimentale"della madre.
Nel 1820 il reverendo Patrick riesce ad ottenere la curia perpetua di Haworth,nello Yorkshire,villaggio fascinoso che dà "sulle immense brughiere,bianche di neve d'inverno,bruciate dal sole l'estate",dove tutta la famiglia si trasferisce.
Emily "ha poco più di un anno ma concepisce subito per quei luoghi un amore esclusivo e ardente".
Ma la novità viene presto funestata dalle prime morti nella famiglia Bronte:la madre nel '21 e le figlie maggiori nel'25.,scomparse che vengono colmate con l'arrivo della rigorosa zia Elizabeth.
Questi sono gli anni della formazione per i giovanissimi fratelli,che comprendono una base classica,soprattutto per Branwell,lezioni di piano e disegno per le bambine,rappresentazioni teatrali e prime poesie dove il genio di Emily sembra di gran lunga superare i suoi fratelli.
"Strana figura quest' Emily: alta,snella,un po'rigida.In casa,nei suoi abiti migliori aveva un aspetto e un incedere regali;ma fuori,sulla landa,diventava irrequieta.Agile ed elastica,chiamava a fischio i suoi cani,si lanciava in lunghe gare di corsa con loro.Aveva una massa di capelli lunghissimi,soffici,mollemente raccolti sulla  nuca con un gran pettine."



Di carattere schivo e riservato (la poetessa americana Emily Dickinson la ricorderà come indole*),"non poteva vivere lontana da Haworth." Charlotte scriverà:"Mia sorella Emily non era una persona di carattere espansivo,né una nei recessi della cui mente e animo anche coloro che le erano più vicino e più cari potessero entrare impunemente senza il suo consenso."
Nel 1838 entra come insegnante alla scuola di Law Hill,ma soltanto un anno dopo ritorna a casa.Nel 1842 invece parte con Charlotte per Beuxelles come allieva-insegnante,dove si fa notare per la sua bravura e intelligenza,soprattutto col piano ma decise anche qui di ritornare al suo villaggio e alle sue amate brughiere.
dopo queste brevi uscite la sua vita continua tranquillamente tra "le cure devote al padre,l'amore per il fratello,ragazzo di vivissimo ingegno ma ubriacone,gli studi e gli umili divertimenti casalinghi;era inevitabile che un temperamento così ricco dovesse trovare uno sfogo nel regno della fantasia,infatti incomincia a trascrivere le sue poesie in due quaderni."
"Un giorno dell'autunno 1845 Charlotte scopre un volume manoscritto di versi:
Riconobbi la scrittura di mia sorella Emily e non ne fui sorpresa poiché sapevo bene ch'ella scriveva versi.Anch'io e Anne ne scrivevamo.Poi,leggendo,qualcosa di più forte che la sorpresa m'invase:la profonda convinzione che non si trattasse di semplici sfoghi,di poesie simili a quelle che quasi tutte le donne scrivono.Mi sembravano liriche condensate e terse,vigorose e genuine."
Charlotte riesce quindi a convincere Emily e Anne a pubblicare insieme le loro poesie (grazie ad un modesto editore) con gli pseudonimi di Currer,Ellis e Acton Bell.
"L'aggettivo tempestose fornisce una chiara idea delle turbolenze atmosferiche alle quali si trovava esposta quella località quando infuriava il maltempo.E in effetti lassù deve regnare di continuo una ventilazione corroborante:non è difficile intuire la violenza del vento del nord,quando soffia al di là del crinale,osservando l'eccessiva inclinazione di alcuni stenti abeti su un lato della casa,e il susseguirsi di rovi i cui tralci si protendono tutti nella stessa direzione,quasi implorando mercé al sole." (Ibidem)
 Il libretto non ha successo ma non scoraggia le giovani sorelle che ambiziose decidono di scrivere ognuna un romanzo."La sera,dato l'ultimo tocco alle faccende familiari,asciugata l'ultima stoviglia,le tre sorelle sedevano intorno al tavolo nell'alone luminoso e tiepido della lucerna a petrolio e scrivevano.Per qualche ora non si udiva nella camera che lo scricchiolio delle penne,il fruscio del gran vento di fuori."


Ne esce un racconto autobiografico per Charlotte ("Il Professore"*),la storia di una povera istitutrice per Anne ("Agnes Grey"),la tormentata storia d'amore tra il diabolico Heathcliff e la ribelle Catherine per Emily ("Cime Tempestose"),ambientata nelle sue amate lande."Cime Tempestose" è quello più aspramente criticato.

Nel 1848 Branwell,sfinito dagli eccessi,mancato pittore e consumato da uno sfortunato amore,muore.
La morte del fratello è per Emily un evento traumatico,lei che si era data anima e corpo per Branwell (la figura di Heathcliff è il suo calco);al suo funerale si raffredda e si ammala,ama testardamente non vuole nessun medico:"No poisoning doctor".
La mattina del 19 dicembre sembra stare peggio,"Charlotte corse a cercare,nella spoglia brughiera invernale,qualche fil d'erica superstite e ne fece un mazzolino per Emily:ma l'innamorata delle lande guardò sul guanciale con indifferenti occhi velati i semplici fiori.".Muore qualche istante dopo,"fu sepolta nella chiesa sulla collina battuta dal vento:"
Aveva solo trent'anni.



"Indugiai là attorno,sotto il benevolo cielo;osservai le falene palpitanti in mezzo all'erica e alle campanule;ascoltai la brezza lieve frusciare tra l'erba,come un sospiro;e mi domandai chi mai potesse immaginare irrequieto il sonno di coloro che riposavano sotto la terra silenziosa."(Ibidem)




*Emily Dickinson leggerà con grande ardore il romanzo della Bronte.

**Fu la preparazione per "Jane Eyre"



Fonti:


"Cime Tempestose",Mondadori
"Cime Tempestose" Newton Compton Editori
"La Voce nella Tempesta" Rizzoli Editore.







Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...