martedì 2 ottobre 2012

L'elezione di una miss...nel Cinquecento.

Il '500 non fu solo un grande secolo di rinascita in Italia,ma vide fiorire anche il senso del bello estetico,dell'armonia e delle proporzioni anche per quanto riguardava ...la figura femminile.
Nacquero infatti dozzine di trattati,dialoghi e contrasti sulla bellezza,che esaminavano e giudicavano ogni singola parte della donna.
Il più diffuso,in tutta l'Europa,era quello delle "trenta bellezze",che Brantôme (1535-1614) aveva ripreso da una versione spagnola e che proponeva,in dettaglio,questo ideale:

3 cose bianche: la pelle,i denti,le mani.
3 nere : gli occhi,le sopracciglia,le ciglia.
3 rosse : le labbra,le guance,le unghie.
3 lunghe : il corpo,i capelli,le mani.
3 corte : i denti,le orecchie,i piedi.
3 larghe :il petto,la fronte,lo spazio fra le sopracciglia.
3 strette :la bocca,la vita,la caviglia.
3 grosse : il braccio,la coscia,il polpaccio.
3 sottili : le dita,le labbra,i capelli.
3 piccole : i seni,il naso,la testa.


La donna che corrispondeva a tutte particolarità fu trovata veramente.A Venezia,una specie di giuria composta da trecento gentiluomini,prelati,artisti,filosofi si riunì in un "concilio profano" e elessero come "vincitrice" Giovanna d'Aragona,duchessa di Paliano,(1502-1575,figlia di Ferdinando d'Aragona,a sua volta figlio illegittimo di Ferdinando I di Napoli) la più bella donna del suo tempo.La sua bellezza perfetta venne celebrata da poeti e letterati.

"Giovanna d'Aragona"
Ritratto di Raffaello
1518?

Secondo una leggenda,un'altra donna avrebbe potuto contenderle la "corona" e questa fu una certa Paola la Tolosana,che i magistrati della sua città obbligavano ad affacciarsi alla finestra almeno una volta alla settimana,per la gioia dei concittadini e dei forestieri di passaggio.








Fonti:

Rivista "Historia"

8 commenti:

  1. Che bello questo articoletto! Non pensavo che nel '500 pensassero già ai concorsi di bellezza... :)
    Federica

    RispondiElimina
  2. Ciao Toinette, veramente bello e interessante. Non sapevo che già all'epoca esistessero i concorsi di bellezza! Complimenti!
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credevo neanche io...mi ha stupito :-)

      Elimina
  3. Questo blog è sempre affascinante. Chi mai se lo sarebbe immaginato? Anche nel '500 l'elezione delle Miss. E' molto bello imparare qualcosa di più sulla storia in una maniera così delicata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carolina,sei molto carina!!!

      Elimina
  4. Per caso la fonte è: "Storia delle donne" di Georges Duby e Michelle Perrot - vol.3: Dal Rinascimento all'età moderna? :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah grazie mi ero scordata di scrivere la fonte : è di una vecchia rivista degli anni '60,"Historia".Grazie per la visita!

      Elimina