venerdì 18 maggio 2012

Ancora qualcosa sulle sorelle Brontë...



Con la fortuna del personaggio e delle opere di Jane Austen (1775-1817),si è notata una riscoperta di tutte quelle autrici che nel lungo periodo della regina Vittoria (1837-1901) videro il loro trionfo: Mary Shelley (1797-1851) con il suo "Frankenstein",George Eliot (1819-1880) con "Il Mulino sulla Floss",Charlotte (1816-1855),Emily (1818-1848),Anne Brontë (1820-1849) con "Jane Eyre","Cime Tempestose","Agnes Grey".


Certamente le sorelle Brontë sono quelle che hanno riscosso maggior successo (tanto da rivaleggiare con la Austen),dovuto alle loro vite solitarie,l'alone di mistero,ai romanzi e alle loro indagini sulla coscienza femminile che si stavano facendo strada e che tanto erano care alla scrittrice americana Louisa May Alcott (1832-1888).

Adattamenti:

"Jane Eyre"- Se vi è piaciuto il romanzo di Charlotte Brontë,vi consiglio la lettura di "Piccole Donne" della Alcott,a lungo si è parlato della somiglianza / diversità tra Jo March / Jane;oppure un romanzo ispirato alla trama e all'atmosfera di quest'opera è "Rebecca,la prima moglie" della scrittrice Daphne du Maurier,da cui è stato tratto l'omonimo,bellissimo film di Alfred Hitchcok del 1940 con Joan Fontaine e Laurence Oliver.
Filmograficamente nonostante l'apprezzato ultimo film di Cary Fukunaga,sono ancora rimasta legata a quello di Zeffirelli del 1996 con la brava Charlotte Gainsbourg e William Hurt.

"Rebecca,la prima moglie"


"Cime Tempestose" - Una figura simile (ma con minor potenza ed espressività) a Heathcliff è Tempest,nel "Lungo,Fatale Inseguimento d'Amore" della Alcott;Sylvia Plath ne compose una poesia "Wuthering Heights".
"La Voce nella Tempesta"


Il film che mi è piaciuto è quello del 1939,del regista William Wyler,uscito in Italia col titolo "La Voce nella Tempesta" con Merle Oberon e l'onnipresente Laurence Oliver.Mia Martini riadattò nel 1983 una canzone di Kate Bush su "Wuthering Heights".

6 commenti:

  1. Un concentrato di chicche interessanti sulle opere ispirate dalle nostre Bronte Sisters. Grazie e complimenti cara!

    RispondiElimina
  2. Prego Irene...purtroppo su "Agnes Grey" non sono riuscita a trovare niente...

    RispondiElimina
  3. Ciao, proprio interessante, sai che non mi ricordavo più della canzone? E pensare che aveva fatto storia! Ciao, a presto e buon fine settimana, Antonella.

    RispondiElimina
  4. Cara Toinette, ho assegnato un premio a questo tuo bellissimo mondo! Ti aspetto per ritirarlo!

    RispondiElimina
  5. Che bello poter avere di nuovo del tempo per leggere i tuoi preziosi articoli. Amo queste scrittrici, molto più della Austen, ed è sempre un piacere leggere di loro

    RispondiElimina
  6. Quando puoi passa da me, hai un premio.

    RispondiElimina