lunedì 23 luglio 2012

"101 Storie di regine e principesse che non ti hanno mai raccontato."

"Sarà perché ognuno di noi è cresciuto a forza di Cenerentole e Principi Azzurri,sarà per il fascino che esercitano castelli,diademi,corone,manti di ermellino e rituali più po meno secolari? O forse semplicemente perché le regine sono sempre e comunque molto meglio delle veline?"




Marina Minelli,giornalista,storica di Ancona,autrice del famosissimo "Altezza Reale",unico sito molto dettagliato sulla storia e d attualità delle varie famiglie reali ha pubblicato nel 2011 per l'ormai affermata Newton Compton Editori,la raccolta di biografie "101 Storie di regine e principesse che non ti hanno mai raccontato".
Partendo dal Medioevo,il libro è una carrellata di figure femminili,più o meno conosciute,tra le quali,Anna di Russia,Eleonora d'Aquitania,Agnes Sorel,Maria Stuart,Maria Antonietta,Joséphine de Beauharnais,Eugenia de Montijo,l'imperatrice Zita,fino ad arrivare alle attuali Rania di  Giordania,Charlene di Monaco,Kate Middleton.
Tutto incentrato sulla vita,sui drammi,aneddoti,relazioni sentimentali di queste figure sempre dimenticate o messe in ombra dalla storiografia fin troppo maschilista.
Il libro,che partendo da una immagine di copertina,Cate Blanchett nel ruolo di Elisabetta I del film "Elizabeth",a mio parere poco azzeccata (molto strano vista l'accuratezza che ha la Newton) è più un approccio sull'argomento che uno specifico ritratto,poche righe,che riescono comunque a carpirne la fisionomia psicologica,ma allo stesso tempo,a volte,la narrazione viene "troncata" inaspettatamente o mentre ci si appresta a leggere la vita di una di queste figure,si viene portati solo su un particolare o evento,che lascia un po' l'amaro in bocca,tutto corredato da,invece che delle foto,da disegni che seppur bellissimi e molto verosimili danno l'idea di un libro per bambine.
L'eccellenza della Minelli si trova soprattutto per il "gossip";l'autrice rivela la sua impareggiabile sapienza per tutto ciò che riguarda le convenzioni,lo stile,la società e l'organismo del "Gotha" reale.
Bellissime e molto precise le descrizioni degli abiti da sposa che fanno del libro una nota piacevole.

8 commenti:

  1. Ciao Toinette, interessantissimo...come al solito ci racconti cose molto particolari. Grazie!Buona settimana.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei la mia prima lettrice Anto,un bacio.

      Elimina
  2. Assolutamente da leggere, sono molto intriganti.
    Le storie che non si raccontano sono quelle che attraggono, sarà sicuramente una lettura interessantissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente Carla,un libro carino.

      Elimina
  3. Ciao Toinette, Antonella la mia madrina, mi ha consigliato il tuo blog percheè era sicura che mi sarebbe piaciuto. e infatti aveva ragione. Spero che verrai trovarmi nel mio blog. A presto Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alice per essere passata anche qui,ricambierò la visita con piacere.

      Elimina
  4. grazie per la recensione! a presto
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La ringrazio molto per essere passata sul mio blog.

      Elimina