venerdì 17 ottobre 2014

" Washington Square " , Henry James

" Ma per quale ragione al mondo non vuole sposarsi?
Già,perché? Sospirò la signora Penniman.E poi - aggiunse come accorgendosi della inadeguatezza della sua risposta :
Ma voi non dovete disperare! Tornerete,non è vero?
Tornare? Misericordia! - E Morris Townsed si precipitò fuori,lasciando la signora Penniman sbalordita.
Nel frattempo Catherine,nel salotto,ripreso in mano il suo lavoro,si era seduta - davvero per sempre."


" Washington Square Park " ( 1908 ) , W.J.Glacken


Nel 1880 Henry James ( 1843-1916 ),il primo grande espatriato americano,pubblicò uno dei suoi primi grandi romanzi," Washington Square ",anticipazione di quel che sarà il suo capolavoro," Ritratto di Signora".


Ambientato a Washington Place; la non bella,ma buona e semplice Catherine,figlia del ricco e affermato medico dottor Sloper,si innamora del giovane e bello Morris Townsend,che si rivela un avventuriero;che mira in realtà al suo denaro e alla sua eredità.Ma il matrimonio non avviene a causa della disapprovazione del dottore che fiuta un pericolo per il suo patrimonio.Townsend stancato dall'infruttuoso passare del tempo lascia alfine la giovane.
Catherine scopre di essere stata ingannata e abbandonata dal suo amato e non solo,disprezzata anche dal padre per il suo sciocco amore.Rimane nubile a vita,ma non vinta.

Per il romanzo si dice che James si sia ispirato alla vita dell'attrice inglese Fanny Kemble ( 1809-1893 ), sua amica e personaggio di spicco nella seconda metà dell'Ottocento.
Se da una parte la trama risulta già vista e ampiamente sviluppata in altre opere,i temi affrontati dall'autore evincono tutti i particolari unici della sua narrativa.
Innanzitutto l'ambientazione,Washington Square,cuore dell'allora quartiere residenziale della solida borghesia preofessionale e commerciale;delle ottime conoscienze e delle regole della buona società che lo scrittore conosceva benissimo,poiché vi aveva trascorso l'infanzia :

" Essa possiede una specie di tranquillità che non è frequente negli altri quartieri della grande,rumorosa città; ha un aspetto più maturo,più ricco,più nobile,di tutte le altre ramificazioni superiori della strada longitudinale - l'aspetto di un luogo che ha avuto una storia sociale."

dove il denaro affluisce e distrugge,senza salvezza,sia il dottor Sloper,preoccupato delle proprie ricchezze,sia Morris Townsend,cacciatore di dote,entrambi egoisti e ottusi.
Soltanto Catherine,pur nella sua drammaticità,affranta e illusa, nella risoluzione alla rinuncia alla vita,non viene corrotta,ma anzi assistiamo alla sua evoluzione,da personaggio quasi marginale,di cui conosciamo solo qualche sentimento o pensiero,a personaggio principale ed eslusivo del libro;agisce e rivendica pur nei suoi silenzi e nella sua immobilità che diventa determinazione.

" L'Ereditiera" ( 1950 ) del regista W.Wyler.Qui l'attrice Olivia de Havilland,che ricevette l'Oscar per la meravigliosa interpretazione di Catherine Sloper.


" No,non sono in collera.La collera non dura per anni.Ma ci sono altre cose.Impressioni che durano,quando sono state tanto forti.Ma non posso parlare."

James si rivela un profondo conoscitore dell'animo femminile,un pioniere del realismo psicologico,nel quale superò tutti i suoi maestri,Hawthorne,George Eliot,Flaubert,per la sottile delicatezza con cui seppe analizzare e riprodurre il fluttuare della coscienza,i più piccoli turbamenti e moti.







Libro:

" Washington Square ",James,Editore Newton&Compton,1998


1 commento:

  1. Venire qui è come tornare a scuola ;) Imparo un sacco di cose ma in modo molto più divertente e più facilmente ^^ Sembra davvero un bel romanzo ^^
    A presto... Dream Teller ^^

    RispondiElimina